Forlì per il Futuro - Lista Zattini

Zattini Sindaco
Forlì Cambia
Menu
Scarica il nostro Programma
Lista Civica Zattini Sindaco
Vai ai contenuti

Forlì per il Futuro

Il Programma
Vogliamo far nascere l’entusiasmo per il nostro territorio, crescere e diventare protagonisti, non i soliti spettatori di scelte imposte dall’esterno: decenni di passività, miopia e inconsistenza hanno svuotato di forza e rilevanza la nostra città e il suo territorio.

 
Noi vogliamo ragionare sempre e solo in prospettiva: concepire il ruolo futuro di Forlì sul riassetto globale romagnolo, e smentire la percezione che Forlì sia la realtà meno considerata della Romagna.

 
Finalmente diamo attenzione alle associazioni e rappresentanze: iniziamo dai tavoli di lavoro in cui queste possono dare suggerimenti all’amministrazione e coinvolgiamo le realtà imprenditoriali nel creare la prospettiva per la nostra città.

 
Lasciamo lavorare chi investe: vogliamo smettere con un’amministrazione che spadroneggia su chi vuole lavorare ed investire.
 
La nuova amministrazione vuole innanzitutto:
 
·        Superare i limiti territoriali per lo sviluppo complessivo della Romagna a partire dalle infrastrutture: aeroporto, collegamenti con le altre città del territorio e con il porto di Ravenna, collegamento all’E45, collegamenti ferroviari.
 
·        Cambiare mentalità: iniziare ad essere attrattivi per gli investimenti, creando le basi per convogliare progetti importanti nel territorio.
 
·        Ridurre il peso della burocrazia locale, snellire i tempi: integrazione nel territorio con un ruolo forte del comune di Forlì; armonizzare e semplificare i regolamenti comunali per ridurre il peso della burocrazia tra i vari comuni del territorio.
 
·        Rivedere l’Unione dei Comuni: così com’è ora non funziona.
 
·        Favorire il lavoro quale aspetto fondamentale per lo sviluppo della persona: posti di lavoro adeguati alle esigenze della comunità.
·        Rilanciare il settore agroindustriale, punto solido della nostra economia.
 
·        Rimodulare l’imposizione fiscale locale anche tramite sgravi per investimenti privati sul territorio.

 
Proposte

Forlì tra 20 Anni
   
·        Creare il Piano Strategico Integrato di Forlì per i prossimi 20 anni così da essere fra i primi comuni in Italia, favorendo un grande coinvolgimento di tutte le realtà del territorio.
 
·        Dalla raccolta porta a porta all’economia circolare: rivedere la gestione del servizio attuale e rendere più facile la vita ai cittadini, alle attività commerciali e alle imprese, nel passaggio ad un economia circolare che punti a ridurre e controllare quotidianamente le emissioni dell’inceneritore. Desideriamo una città post incenerimento.
 
·        Applicare la Legge Regionale Urbanistica (24/17): non è chiaro come sarà realizzata, vogliamo dare una opportunità per sviluppare investimenti a favore di diversi  palazzi e strutture abbandonate, sia pubblici che privati.
 
·        Ciclabili: creare una reale viabilità per le biciclette, con ciclabili vere e non fittizie, pericolose e mal pensate, realizzando una continuità e una corretta impostazione di percorso.
 
·        Ciclovie: vogliamo creare un nuovo sistema di rete comunale e del territorio, al passo con le migliori regioni Europee, che colleghino la città con il territorio integrate nel Piano del Verde (come specificato nella seguente sezione su Ambiente e Verde Urbano), e le assi della rete idrografica (es valorizzazione degli argini); vogliamo rendere le Vallate e il Mare connesse a Forlì con una concezione nuova e moderna della bicicletta nel verde.
 
·        Rigenerazione Urbana e progettualità pluriennale: diverse aree della città devono essere rigenerate e recuperate, in particolare l’ex Monastero di via Ripa, la zona ex Eridania, l’ex Ciak, insieme ad alcune aree ex industriali in zona Stazione; riqualificazione della zona Portici e introduzione di misure anti-degrado.   
 
·        Incentivazione di formule di cohousing e recupero di edifici inutilizzati a favore di fasce sociali deboli.
 
Infrastrutture
 
·        Collegamento asse di arroccamento di Forlì e la secante per Cesena riqualificando le attuali strade.
 
·        Riqualificazione della via Ravegnana e adeguamento del collegamento Firenze-Forlì-Ravenna, un asse ignorato volutamente dal comune di Ravenna.
 
·        Riqualificazione della strada provinciale Cervese, importante per creare un reale collegamento con la riviera
 
·        Revisione e potenziamento del trasporto pubblico: sviluppiamo il trasporto pubblico iniziando dagli anziani e dai giovani.
 
·        Miglioramento snodi d’interscambio e piani di parcheggi multipiano integrati con verde pubblico per il centro storico.
 
Investimenti
 
·        Agevolare gli investimenti e sviluppare una task force del Comune per nuovi progetti e finanziamenti internazionali, creando rete con città europee, a partire da quelle gemellate.
 
·        Introdurre un approccio internazionale nelle diverse scelte di sviluppo economico del territorio.
 
·        Facilitare lo sviluppo di start up e investimenti in infrastrutture digitali.
 
·        Fiera di Forlì: rilancio della medesima per creare indotto e valore aggiungo in attività collaterali (es n. partecipanti, maggiori pernottamenti, ecc.).
 
·        valorizzare il DNA motociclistico e meccanico del territorio, incentivando la creazione di un museo dei motori e sviluppo delle aste.
 
Mobilità e viabilità
 
·        Capolinea bus: l’errore macroscopico dello spostamento del terminal bus alla stazione ha arrecato difficoltà a tutti i cittadini che debbono usufruire dei sevizi che il centro offre; occorre riportare gli autobus a transitare per il centro senza interscali, anche usando mezzi più piccoli e nel rispetto dell’ambiente. Investire in una flotta di mezzi ecologici per il trasporto pubblico.
 
·        Migliorare la rete di mezzi pubblici per raggiungere l’Ospedale Morgagni-Pierantoni e consentire all’utenza, in particolar mondo gli anziani, di poter accedervi con comodità.
 
·        Riduzione tariffe trasporto pubblico: incentivare l'uso del mezzo pubblico intervenendo sul prezzo della corsa e predisponendo opzioni diverse fino a stabilire un ticket giornaliero.
 
·        Ridefinizione degli orari di accesso ZTL e varco al Centro Storico per favorire il commercio e le attività professionali, in connessione con progettazione di reali aree pedonali.
 
·        Parcheggi in centro: riduzione del ticket orario e revisione dell'abbonamento sosta per i titolari dei negozi in centro e per i loro dipendenti.
 
·        Modifica alla viabilità: con il supporto di esperti di urbanistica vogliamo rivedere il piano traffico per renderlo più scorrevole e meno caotico, rendendolo adeguato alle necessità dei cittadini; se si vuole ridurre l'inquinamento (iniziativa lodevole e necessaria) non si può costringere l'automobilista a scaricare smog e polveri sottili in una “gimcana” fuori luogo.
 
·        Revisione del piano parcheggi sia per le righe bianche che blu.
Contattami: mi interessa la tua opinione

Associazione Culturale Ricreativa   Lista Civica Forlì Cambia Zattini Sindaco
Via Giorgio Regnoli 96, 47121 Forlì
music by Scott Holmes
Torna ai contenuti