Agricoltura e Agroindustria - Lista Zattini

Zattini Sindaco
Forlì Cambia
Menu
Scarica il nostro Programma
Lista Civica Zattini Sindaco
Vai ai contenuti

Agricoltura e Agroindustria

Il Programma
Il Comune di Forlì, al centro del territorio che ad esso fa riferimento non solo istituzionalmente ma anche storicamente, è terra di vivace attività agricola ed agroindustriale, con eccellenze riconosciute e in ambito nazionale ed internazionale.

Gli allevamenti avicoli per la produzione di polli da carne ed altre specie, nonché di uova hanno contribuito in misura determinante all’autosufficienza dell’Italia in questo comparto e ad un attivo commercio con molti Paesi del mondo. Anche se la presenza degli allevamenti sul territorio comunale è diminuita negli ultimi decenni, a Forlì si tiene una delle più importanti rassegne fieristiche al mondo, la FierAvicola.

Forlì e il suo territorio hanno visto svilupparsi tutta la filiera avicola, fin dall’origine molto integrata al suo interno, e l’indotto: mangimi, medicinali veterinari, impianti, servizi, oltre alle imprese di trasformazione.

Vogliamo sottolineare la decisa volontà di valorizzare e incentivare la vocazione agricola ed agroindustriale di Forlì e del suo territorio: La città di Forlì e il suo territorio sono state determinanti nello sviluppo della frutticoltura, anche con la presenza dell’Istituto Sperimentale di Frutticoltura, attualmente attivo nella sua moderna sede in prossimità della Strada Provinciale Bidente.

La cooperazione vitivinicola ha poi conosciuto a Forlì uno sviluppo di respiro nazionale ed internazionale e si colloca in un apposito sito che vede la presenza della Cantina Sociale di Forlì e Predappio e della CAVIRO, anche con attività innovative sui derivati e sottoprodotti delle lavorazioni vitivinicole.

Lo sviluppo economico della città di Forlì passa necessariamente dalla valorizzazione del suo territorio agricolo e dalle sue imprese agricole ed agroindustriali. I grandi temi ambientali dovranno essere affrontati con lungimiranza ma anche con realismo in una più ampia prospettiva a difesa della peculiarità del nostro territorio.

Proposte

• Riduzione dei costi e delle lungaggini burocratiche per le imprese agroindustriali e agricole e costituzione di un apposito ufficio, dotato delle necessarie risorse, per agire in modo organico per sviluppare politiche integrate con altri settori dell’amministrazione. Il Comune di Forlì sarà perciò il luogo in cui gli imprenditori agricoli, le loro organizzazioni di rappresentanza e gli imprenditori del settore agroindustriale potranno confrontarsi e trovare un partner istituzionale proattivo nel risolvere i problemi, nello snellire le procedure burocratiche, nel contribuire a sviluppare l’innovazione e l’internazionalizzazione.
• Promuovere una consulta agricola a livello provinciale in modo da portare le istanze delle imprese agricole e agroindustriali e delle loro organizzazioni di rappresentanza in tutti i tavoli istituzionali della Regione e presso il Ministero.
• Accedere a finanziamenti europei e internazionali sia per finanziare le proprie politiche di sviluppo economico ed agroambientale, sia per supportare le imprese del territorio, con l’obiettivo anche di sviluppare le competenze amministrative per poter lavorare con l’Europa.
• Portare la programmazione ed il confronto politico sul territorio a contatto con le imprese, valorizzando la consulta agricola provinciale che sarà costituita. Da questo punto di vista, saranno definiti gli strumenti per influire nella definizione del nuovo Piano di Sviluppo Rurale, in modo che tenga conto adeguatamente delle peculiarità del territorio forlivese.
• Favorire l’accesso ai mercati non solo nazionali ma anche esteri dove è necessario lavorare sulla concorrenza sleale contro il made in Italy, assumere un ruolo di programmazione delle produzioni nel bacino del Mediterraneo, sia integrando il sistema della logistica e delle nostre infrastrutture di lavorazione e commercializzazione, per agire sui mercati lontani.
• Rivedere la governance delle filiere, per riportare valore alla base produttiva (legge sulle organizzazioni dei produttori) per verificare la trasparenza dei listini di liquidazione agli agricoltori, e l’efficienza ed efficacia della gestione dei piani operativi.
• Favorire lo sviluppo della ricerca e le sinergie intorno ai grandi centri di costo quali per esempio l’energia. In tale senso, saranno definite apposite politiche per investire su nuove tecnologie per risparmiare energia ottimizzandone i consumi.
• Studiare strumenti specifici interventi per favorire l’ospitalità di lavoratori stagionali comunitari e non che sono essenziali per alcune produzioni del territorio e sono occasione d’integrazione sociale.

Contattami: mi interessa la tua opinione

Associazione Culturale Ricreativa   Lista Civica Forlì Cambia Zattini Sindaco
Via Giorgio Regnoli 96, 47121 Forlì
music by Scott Holmes
Torna ai contenuti